Il Seme di Nasiryah

 pag3 copertina nasiriyah<< Più di 20.000 copie vendute! >>

Un volume appassionante che nasce da un incontro tra due donne: una giornalista inviata di un grande quotidiano nazionale e la moglie del brigadiere ucciso nella strage di Nasiriya.

«Ho conosciuto Margherita Coletta, ascoltandola incredula la sera stessa della strage di Nasiriyah: in lei vedevo il mistero di una fede fatta di granito, più forte di montagne di tritolo.

Non potevo capire, potevo solo prendere atto. E così faccio tuttora ogni volta che la ascolto, anche quando con disarmante coerenza mi dice che “Dio non può volere il mio male, dunque qualsiasi cosa mi mandi io mi fido, Lui sa cosa è bene per me”. O quando con la piccola Maria in braccio mi mostra le foto di Paolo, il suo primo figlio morto di leucemia a sei anni, e mi dice con certezza assoluta: “Io e Giuseppe siamo ancora uniti, ci siamo solo divisi i compiti, io qui con Maria, lui lassù con Paolo, ma un giorno torneremo insieme”…».

Maria. È quanto resta a Margherita, tangibilmente, di Giuseppe. «Adesso ha quasi otto anni, ha il suo stesso viso, la sua vivacità, la testardaggine ma anche la sua dolcezza. Alle volte quando la stringo forte mi sembra per un istante di stringere lui». Maria sa tutto, non le è mai stato nascosto nulla, così come parla spesso con sua madre del fratello che non ha mai conosciuto.

Del padre le restano alcuni ricordi («quando papà e mamma si baciavano sul balcone», «papà che cuoceva alla griglia»), il resto lo viene a sapere tutti i giorni dalle parole della madre. «Le racconto del suo papà forte e coraggioso, generoso e altruista, rispettoso verso tutto e tutti. Le mostro le fotografie, pure quelle dei colleghi che hanno perso la vita insieme a lui in quel tragico giorno… Anche se non li conoscevo, adesso, avendo incontrato tante volte le loro mogli e i figli, sono diventati tutti parte di me, la tragedia ha fatto incrociare le nostre vite accomunandoci per sempre».

C’è una favola che Margherita le racconta spesso, si intitola «Cambiare le cose»

La giornalista Lucia Bellaspiga, inviata speciale del quotidiano “Avvenire”, ha scritto un libro sulla vita del brigadiere dei Carabinieri Giuseppe Coletta, rimasto vittima nell’attentato di Nasiriyah, il 12 Novembre del 2003.
Alla stesura del libro, edito da “Àncora”, ha collaborato la vedova del brigadiere Coletta, Margherita Caruso, Presidente dell’Associazione “Giuseppe e Margherita Coletta. Bussate e vi sarà aperto” di Avola (SR), paese natale del brigadiere.

Il libro è nelle librerie dal 1° Ottobre 2008 e sarà presentato in varie città d’Italia. Margherita e Lucia parteciperanno inoltre a importanti trasmissioni televisive e radiofoniche nazionali.

I proventi delle vendite saranno devolute all’Associazione per l’attività benefica per cui è stata costituita: in particolare saranno impiegati per portare avanti un progetto deciso dall’assemblea generale dei soci riguardante la realizzazione di un centro per bambini orfani a Burkina Faso in Africa.

Lucia Bellaspiga con Margherita Coletta
Il seme di Nasiriyah
Giuseppe Coletta il brigadiere dei bambini
ÀNCORA libri, 2008

lato dx copertina nasiriyah p 

>Scarica l’introduzione dell’Autrice, la prefazione di Toni Capuozzo e la postfazione di Ritanna Armeni in formato .pdf 

- Scarica il PDF della recensione “Da Nasiriyah un seme di perdono”, Mondo e Missione (Gennaio 2009) 

- Scarica il PDF dell’articolo di Corona Perer “Dal dolore di Nasiriyah, un seme di pace”, Vita Trentina (Gennaio 2009) 

- Scarica il PDF dell’articolo di Lucia Bellaspiga “Il Seme di Margherita”, Giornale Sentire (Dicembre 2008) 

- Scarica il PDF dell’articolo “Lucia Bellaspiga narra Nasiriyah”, Giornale Sentire (Dicembre 2008) 

- Scarica il PDF dell’articolo “Margherita Coletta e la forza di Eva”, Giornale Sentire (Dicembre 2008) 

- Scarica il PDF dell’articolo apparso sulla rivista “Il Carabiniere” (Novembre 2008) 

- pagina dedicata al quinto anniversario della strage di Nasiriyah sul sito dell’Arma dei Carabinieri (scarica il PDF) 

- Guarda il canale video dell’Associazione Giuseppe e Margherita Coletta, con le interviste televisive e radiofoniche a Lucia Bellaspiga

NEWS

Acquista la statuina di SAN GIUSEPPE DORMIENTE
Clicca sulla foto qui sotto per ulteriori informazioni

lato dx sangiuseppe

"Nasiriyah fonte di vita" è nelle librerie

Clicca sulla foto qui sotto per ulteriori informazioni

lato dx nasiriyah fonte

"Il seme di Nasiriyah" è nelle librerie

Clicca sulla foto qui sotto per ulteriori informazioni

lato dx copertina nasiriyah p

Cerca nel Sito

A volte un’immagine vale più di mille parole. Ecco la nostra Associazione, ecco cosa facciamo…

canale YOUTUBE dell'Associazione - clicca su

canale youtube associazione coletta

Brochure Associazione Coletta

clicca sulle immagini per visualizzare la Brochure

x sito BROCHURE internox sito BROCHURE esterno

Margherita Coletta e Lucia Bellaspiga intervistate dal Tg1 - edizione delle 17, RaiUno (12 novembre)

Margherita Coletta e Lucia Bellaspiga ad “Italia allo specchio” - conduce Francesca Senette, RaiDue

Margherita Coletta e Lucia Bellaspiga a “Mattino 5″, Canale 5 (puntata del 24 settembre 2008)

Margherita Coletta intervistata dal Tg5 - edizione delle 13, Canale 5 (12 novembre 2008)

© 2017-2022 Associazione Coletta. All Rights Reserved. Designed By odk3.com